Memorial's Picture
Maria Grazia Pagano
Senatrice della Repubblica
05-11-1945

18-09-2022
76 anni

Non voglio sapervi tristi, non voglio sentirvi smarriti.


 PAX

Questo Memorial è stato generato da
Memorials.company

Global
Necrologio
Grave lutto nel mondo della politica italiana. Si è spenta dopo una lunga malattia Graziella Pagano, ex senatrice ed ex europarlamentare.
Biografia
Napoli,  1945

Maria Grazia Pagano, detta Graziella, è stata una politica italiana, Consigliere Comunale di Napoli dal 1987 al 1992 senatrice della Repubblica dal 1992 al 2006 ed europarlamentare dal 2008 al 2009 Assessore al Comune di Napoli dal 2010 al 2011.

Laureata in Filosofia all'Università degli Studi di Napoli Federico II, è stata un insegnante di storia e filosofia fino al 1987 quando viene eletta consigliere comunale di Napoli. Successivamente si candida alle elezioni politiche del 1992 al Senato della Repubblica, venendo eletta tra le fila del Partito Democratico della Sinistra nella circoscrizione Campania.

Iscritta al Partito Comunista Italiano (PCI), in seguito al suo scioglimento con la svolta della Bolognina di Achille Occhetto nel 1991, aderisce alla nascita del Partito Democratico della Sinistra (PDS), per poi confluire nel 1998 nei Democratici di Sinistra (DS) alla svolta di Massimo D'Alema.

Tra il 2006 e il 2008 è stato consigliere del Ministro per i diritti e le pari opportunità Barbara Pollastrini.

Rieletta senatrice per il Partito Democratico della Sinistra al Senato per le successive tre legislature, nelle elezioni del 1994, del 1996 e del 2001, candidata nel collegio uninominale di Napoli-Arenella per la coalizione di centro-sinistra L'Ulivo. Esponente dei Democratici di Sinistra, rimane nel Parlamento italiano fino al 2006.

Nel 2007 aderisce al Partito Democratico.

Il 17 giugno 2008 diventa europarlamentare, subentrando ad Alfonso Andria nel frattempo eletto al Senato della Repubblica alle elezioni politiche del 2008, successivamente s'iscrive nel gruppo del Partito Socialista Europeo.

Nel 2019 lascia il PD, di cui è stata due volte Presidente Regionale in Campania, e aderisce a Italia Viva, partito fondato da Matteo Renzi di stampo liberale e centrista, diventandone successivamente coordinatrice cittadina a Napoli assieme ad Apostolos Paipais.

Alle elezioni politiche suppletive del 2020 per il collegio di Napoli-Arenella, il suo nome è stato tra i papabili candidati in quota Italia Viva, ma il partito decide di unirsi alla coalizione civica di centro-sinistra "Napoli con Ruotolo" (dove c'è anche il PD, Art. 1 e SI) che appoggerà come candidato Sandro Ruotolo, il giornalista e politicamente un indipendente di sinistra, amico personale di Pagano.
Napoli,  2022
Messaggio
Cari Amici, Cari Compagni la mia battaglia finisce qui.

Prima di “passare dall’altra parte”, vi lascio un grande abbraccio e un ringraziamento sincero.

In questi anni non mi avete mai fatto sentire sola e ho sempre sentito forte il vostro affetto e la vostra vicinanza. Anche per questo ho accettato di candidarmi. Non per tornare, ma per rappresentare una comunità. Alla quale sentivo di appartenere. Donne e Uomini giovani e meno giovani che mi hanno permesso di fare quello che ho fatto, in politica e non solo, e ai quali sarò sempre legata.

Purtroppo la mia malattia ha avuto la meglio: ma ho combattuto con vigore fino alla fine. E me ne sto andando con la mia dignità, non consentendole di trasformarmi in quella che non sono.

Adesso è tempo di volare in cielo. Andrò a dare battaglia anche lì, mi conoscete. Affido a mio figlio Lorenzo, il grande amore della mia vita (stategli vicino, per favore) queste ultime parole e un invito a non disperarvi.

Non voglio sapervi tristi, non voglio sentirvi smarriti.

Andate avanti come se nulla fosse successo, continuate a fare quello che stavate facendo. Interrompete la campagna elettorale solo per venire al mio funerale, se vi va.

Io vi lascio così, orgogliosa e fiera di avervi avuto ancora una volta al mio fianco. Di essere stata parte di una storia meravigliosa fatta di impegno civile collettivo, di sfide appassionate, di politica nobile mai disponibile all’accattonaggio ma sempre rigorosa e con le mani pulite.

Il 25 Settembre sarò in Paradiso (se mi vorranno), il mio seggio scatterà lì con buona pace dei miei avversari interni ed esterni.

Voi però non fate scherzi, continuate a lavorare anche perché da lassù vi posso controllare più facilmente.

Il mio tempo in terra è scaduto, vi mando un ultimo bacio.

Arrivederci, La Leonessa.